Contattaci su WhatsApp

Booking on-line

Verifica disponibilità

Trekking

La riviera di levante:
Il territorio della Liguria orientale tra Genova e La Spezia, rappresenta una vera opportunità per gli amanti del trekking, hiking e delle passeggiate lungo
gli antichi sentieri costruiti dalle popolazioni locali quando le vie di comunicazione in certe località poco accessibili erano limitate ai percorsi a piedi e con le barche.
Solo per rendere l’idea, accenneremo ai sentieri più importanti.

Il Golfo Paradiso:
Tra la città di Genova e il monte di Portofino, si apre questo ampio e pittoresco golfo.
Una serie di monti tra cui il Cornua, separa il Golfo Paradiso dalla Val Fontanabuona.
Il sentiero VERDEAZZURRO è certamente tra i più importanti della nostra riviera.
Parte virtualmente dal centro di Genova, arriva a Sturla e da qui raggiunge Nervi, Sant’Ilario,
Bogliasco, San Bernardo, Pieve Alta, Sori, S.Apollinare, Mulinetti, Recco, San Giacomo, Camogli.

Il monte di Portofino:
Parco naturale e area marina protetta.
E’ la parte più interessante e al tempo stesso difficile di questa tratta del sentiero VERDEAZZURRO che riparte da Camogli per San Rocco,
passa vicino a Punta Chiappa e da li raggiunge il Passo del Bacio, San Fruttuoso, Base, Prato, Portofino, Paraggi,
Madonna delle Gave, Madonna della Neve, Santa Margherita.

Il Golfo del Tigullio:
Il sentiero VERDEAZZURRO continua da S. Margherita per San Michele di pagana, S.Nicola, Rapallo, S. Ambrogio, S.Pantaleo, Zoagli, Rovereto, santuario delle Grazie, Chiavari.
Con un percorso alternativo si può raggiungere Leivi e Chiavari passando dal panoramico santuario di Montallegro dove arriva la funivia da Rapallo.
Da Chiavari si raggiunge Lavagna, Santa Giulia, Cavi di Lavagna, Sant’Anna, Sestri Levante, Punta Manara, Riva Trigoso, Punta Baffe, Moneglia.

La Riviera Spezzina:
Con Moneglia termina il golfo del Tigullio e comincia la Riviera Spezzina.
Il sentiero VERDEAZZURRO riparte per Lemeglio, e con paesaggi stupendi, prosegue per Castagnole, Deiva Marina,
Monte Serro, Framura, Salice, Carpeneggio, Salto della Lepre, Bonassola, Torrente Rossola, Scernio, Levanto.
Meno conosciute di quelle delle Cinque Terre, queste colline sono un Eden di natura, profumi e scorci panoramici.
In alternativa e con minor fatica da Framura a Levanto si può percorrere a piedi la Pista Ciclabile nelle ex gallerie del treno.

Le Cinque Terre:
Lasciando Levanto, il sentiero VERDEAZZURRO raggiunge Punta Mesco dove cominciano le 5Terre.
Prosegue poi per Monterosso, Rio Molinaro, Vernazza, Prevo, Corniglia, Manarola, Via dell’Amore, Riomaggiore.
Con questo borgo terminano le Cinqueterre ma un meraviglioso sentiero prosegue per Montenero, Campiglia, Portovenere.

L’Alta Via dei Monti Liguri:
Percorso di oltre 400 km. estremamente interessante sul confine della Liguria con Francia, Piemonte, Emilia, Toscana.
Il sentiero raggiunge in alcuni tratti quote elevate ed è percorribile salvo qualche tratta anche in mountan bike.
E’ stato oggetto recentemente della prima edizione della gara Altavia Stage Race.
Altri Percorsi: Sentieri molto interessanti si possono trovare in Val Fontanabuona, Val d’Aveto, Val Graveglia,
Val di Vara, Val di Magra, Golfo dei Poeti, Lunigiana, Monte Marcello, Alpi Apuane.